Diritti  : La guerra nucleare spiegata a Greta

Gentili signori, ho letto su Internet un articolo relativo alla presentazione del libro in oggetto...
Fonte: ItaliaCivile.it - Consapevolmente.org

04/05/2007



Tra qualche giorno ci sarà a Milano la presentazione del libro "La guerra nucleare spiegata a Greta" di Alfonso Navarra. L'iniziativa è molto interessante, soprattutto per l'importanza dei temi trattati. Tuttavia non ci aspettavamo di leggere, nell'invito, la precisazione che la cena che seguirà alla presentazione sarà "non vegetariana". Non ci aspettavamo, proprio per il contesto di lotta alla violenza in cui questo evento si svolge, questa precisa scelta di non considerare la violenza che tutti i giorni viene compiuta verso gli esseri senzienti non umani.

Da www.nuovosoldo.it:

Presentazione e discussione del libro: "La guerra nucleare spiegata a Greta"



Alfonso Navarra è il giornalista, "storico" obiettore di coscienza, autore de "La guerra nucleare spiegata a Greta", pubblicato da EMI Edizioni. Il libro è presentato da Alex Zanotelli. Giovedi sera, 10 maggio, dalle ore 20, siamo invitati alla sede della LOC (Lega obiettori di Coscienza), in via Mario Pichi, 1 . Discuteremo il volumetto (costo scontato: 5 euro) che tratta l'attualità ignorata del pericolo nucleare.

Una attualità testimoniata, per fare un esempio, dal ritorno della "guerra fredda" alimentata dallo "scudo antimissili" che sta per essere installato in Europa. (Lo "scudo" può essere compreso nella ricerca del "Primo colpo", logica su cui si basa la confrontazione nucleare oggi. La regola è: chi spara per primo deve poter vincere).

Il libro è lo strumento di una "Campagna per il disarmo atomico" che coinvolge moltissime associazioni e gruppi di base, di diversa ispirazione politica e culturale, proposta dai nonviolenti ma rivolta a tutti.

Per promuovere il disarmo atomico e l'opposizione alle politiche militariste partirà il 19 gennaio una "Carovana contro la guerra, per la pace e il disarmo", che si articolerà da tre direttrici (dal Nord ovest, dal Nord Est, dal Sud) per giungere a Roma il 2 giugno. I promotori sono: Coordinamento "Fermiamo chi scherza col fuoco atomico", Rete Nazionale Disarmiamoli, Assemblea di Semprecontrolaguerra.

Potremo contribuire a finanziare questa iniziativa, il cui scopo è sensibilizzare la popolazione, con una cena "latinoamericana", preparata dall'Associazione Chico Mendes". La cena ci verrà a costare 20 euro (di cui i 10 della differenza costi-ricavi, andranno al Fondo Cassa del Coordinamento "Fermiamo chi scherza col fuoco atomico"). Dobbiamo essere in 20 circa a prenotare per far quadrare il bilancio!

Menu della cena (non vegetariana):

stinco di maiale con patate al forno - riso e fagioli - dolce di cocco;

bevande: acqua minerale o vino o birra.

La cena sarà allietata da una performarce della cantante lirica paraguayana Cristina Vera Diaz, che interpreterà brani di musica popolare latinoamericana.



Da www.italiacivile.it:

Trovo l'iniziativa lodevole e meritevole di incoraggiamento, però con la nota stonata della cena non vegetariana; come purtroppo spesso tocca constatare in ambito teoricamente pacifista e solidale, le ambizioni nonviolente muoiono a metà strada, perché quello stesso ricorso alla violenza che viene ripudiato verso gli uomini viene invece abbracciato senza remore quando si tratta di fare scorrere il sangue dei più deboli, gli animali non umani.

La pace comincia a tavola, ricordatevelo.



Per approfondimenti: www.forumetici.org

File allegati: greta.gif  1616-2.gif 
Pagina stampabile Invia questa notizia a un amico Crea un PDF dall'articolo
.